Presentato oggi il “Conto Termico 2.0” al personale delle Forze Armate

 

Difesa Servizi, in linea con la SED – Strategia Energetica della Difesa – e coerentemente con gli obiettivi strategici in tema di sviluppo sostenibile del Paese, si fa promotore dell’iniziativa, organizzando anche corsi di formazione per il personale e garantendo supporto alle Forze Armate per l’accesso al fondo

Roma 18 gennaio – E’ stato presentato oggi dall’Area Risorse Energetiche di Difesa Servizi il “Conto Termico 2.0”, incentivo confermato anche per il 2022 - destinato alla promozione d'interventi per l'incremento dell'efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Il fondo è gestito dal GSE, Gestore Servizi Energetici, società per azioni interamente partecipata dal Ministero dell'economia e delle finanze, alla quale è attribuito l'incarico di promozione e sviluppo delle fonti rinnovabili e dell'efficienza energetica.
Proprio quest'ultimo si occupa di stabilire quali sono gli interventi ammessi, chi può accedere agli incentivi, e quali sono le modalità di accesso, naturalmente sulla base della normativa indicata dal legislatore.

Collegati oggi in video call circa 80 Enti e Comandi delle Forze Armate ai quali il personale dell’Area Risorse Energetiche ha illustrato il progetto e le modalità di accesso al beneficio.

I beneficiari sono principalmente le Pubbliche Amministrazioni, ma anche imprese e privati, che possono accedere a fondi per 900 milioni di euro annui. Grazie al Conto Termico è possibile riqualificare i propri edifici per migliorarne le prestazioni energetiche, riducendo in tal modo i costi dei consumi e recuperando in tempi brevi parte della spesa sostenuta. Si tratta di un’opportunità anche per le Forze Armate, che potranno accedere al fondo per l’efficientamento energetico degli edifici oggetto di lavori per l’anno 2022.

Con l’occasione Difesa Servizi ha accordato con il GSE la partecipazione, a titolo gratuito, a corsi di formazione per il personale militare avente titoli e competenze nel campo delle energie rinnovabili. Il primo corso, esclusivamente dedicato al personale militare, partirà a febbraio.

Attraverso questa iniziativa Difesa Servizi S.p.A. conferma l’attenzione verso lo sviluppo sostenibile del Paese cogliendo nel “Conto Termico 2.0” una grande opportunità verso questa direzione, mettendola a disposizione delle Forze Armate.