VALORE PAESE

FARI, TORRI ED EDIFICI COSTIERI

Difesa Servizi S.p.A. per il secondo anno partecipa a Valore Paese Fari, progetto per la valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico italiano realizzato dall’Agenzia del Demanio, secondo un modello rispettoso del paesaggio, in linea con le identità territoriali e con la salvaguardia dell’ecosistema ambientale. ( bando di gara 2016 )

Da Nord a Sud saranno aperti in Veneto il Faro Spignon sull’isola di Spignon a Venezia; in Emilia Romagna il Faro del Po di Goro a Goro (FE); e in Toscana il Faro di Punta Polveraia a Marciana nell’Isola d’Elba (LI) e il Faro Formiche nell’isolotto Formica Grande (GR).

Nel Lazio, a Ponza (LT), sarà visitabile il Faro della Guardia e in Campania, a Salerno, la Torre Angellara. Sulla costa pugliese saranno aperti Torre Castelluccia Bosco Caggioni a Pulsano (TA), il Convento S. Domenico Maggiore Monteoliveto, la Torre d’Ayala a Taranto e il Faro di Torre Preposti a Vieste (FG); e su quella calabrese il Faro di Capo Rizzuto a Isola di Capo Rizzuto (KR).

 In Sicilia, invece, la giornata Open Lighthouse coinvolgerà ben 9 strutture: il Faro di Punta Libeccio nell’Isola di Marettimo (TP),  il Faro di Punta Spadillo a Pantelleria (TP), il Faro di Capo Mulini ad Acireale (CT), il Faro di Capo Milazza Milazzo (ME), il Faro di Capo Faro a S. Maria di Salina - Isola di Salina (ME); il Padiglione Punta del Pero a Siracusa, lo Stand Florio a Palermo, il Faro di Capo Zafferano a Santa Flavia (PA) ed il Faro di Riposto a Riposto (CT).

Gli esiti del primo bando di gara sono stati molto interessanti: gli aggiudicatari investiranno circa 6 milioni di euro per riqualificare le strutture e adeguarle alla loro nuova vocazione, senza alterarne le valenze architettoniche, né i contesti paesaggistici che rappresentano il fondamentale significato culturale. L’operazione avrà una ricaduta economica complessiva di circa 20 milioni di euro e un conseguente risvolto occupazionale diretto di oltre 100 operatori.

Per i beni dell'Agenzia del Demanio clicca qui