VALORE PAESE ITALIA – FARI: 8 strutture costiere nella quarta edizione

Presentato il 4° bando

 
 

Comincia a comporsi, lungo tutta la costa italiana, la cartina dei fari affidati in concessione dallo Stato ai privati grazie al progetto Valore Paese Italia - Fari.

L’iniziativa è arrivata alla quarta edizione dopo il successo dei tre bandi precedenti con cui sono stati assegnati 24 fari, torri ed edifici costieri a privati per avviarli a nuova vita.

L’edizione 2020, che si chiuderà il prossimo 30 aprile 2021, conferma la modalità di partecipazione alla gara pubblica, che  prevede l’affitto delle strutture fino ad un massimo di 19 anni, e coinvolge le regioni Calabria, Puglia, Sicilia e Toscana.

Si tratta di immobili molto affascinanti, immersi in contesti di grande suggestione, che diverranno luoghi dedicati al turismo, alla natura, alla cultura, all'ambiente grazie ai prestigiosi progetti di ristrutturazione e valorizzazione.

Come nelle edizioni precedenti sono tante le strutture che si trovano in Calabria, Puglia, Sicilia e Toscana, a conferma dell’attenzione dell’iniziativa per il rilancio dell’imprenditoria nelle regioni meridionali.

Il portafoglio 2020 è costituito da 8 fari in gestione a Difesa Servizi S.p.A.: in Calabria il Faro di Punta Stilo, vicino Reggio Calabria, il Faro di Punta Alice, vicino a Crotone e il Faro di Capo Rizzuto a Isola Capo Rizzuto (KR); in Puglia Faro Isola di S. Eufemia, presso Vieste (FG); in Sicilia ci sono il Faro Dromo Caderini a Siracusa, il Faro di Capo Rasocolmo a Messina ed il Faro Capo Rossello, a Realmonte (AG); in Toscana il Faro di Capel Rosso sull'isola di Giannutri (GR).

Valore Paese Italia - Fari è un’iniziativa strategica che, oltre a consentire allo Stato di garantire la tutela e il recupero di questi “gioielli del mare”, offre un’opportunità concreta per sviluppare impresa e generare un significativo ritorno economico e sociale, anche per il territorio circostante.

Tutte le informazioni sul progetto sono disponibili a questo link.

 
 

SCHEDE FARI